la domenica………………….

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

La domenica mi riposo… si fa per dire, perche’ in effetti faccio tutto cio’ che durante la settimana non riesco a fare. Benedetta America che non chiude mai!…..

E, tanto per non farci mancare nulla, sperimento anche nuove ricette. Uno dice, ma dove lo trovi il tempo e soprattutto la voglia di cucinare anche a casa? Non lo so. So solo che quando sono in cucina mi sento bene, mi passano le paturnie, il cuore si rasserena. Metto su la mia musica e la vita puo’ accadere.

Super Panino Domenicale     (4 )

8 fette di pancarre’ spesso o di pane con crosta, tipo Altamura – 8 fette di pancetta affumicata – 4 foglie larghe di lattuga – 1 pomodoro cuor di bue –  8 uova – 200 gr di formaggio di capra – mezza cipolla tritata – 2 cucchiai olio – 2 cucchiai di pomodori secchi sott’olio – un pizzico di peperoncino – sale e pepe

Per prima cosa imbiondite la cipolla finche’ diventa tenera e poi fatela raffreddare. Mettete nel frullatore il formaggio di capra, la cipolla,il peperoncino, i pomodori sott’olio, sale e pepe. Frullate fino ad avere una crema di formaggio morbida ed omogenea.

Cuocete la pancetta in padella finche’ risulta bella croccante. Fate raffreddare.

Tostate le fette di pane e su ciascuna di esse spalmate la crema di formaggio. Adagiate la foglia di lattuga, poi la fetta di pomodoro, poi la pancetta e infine 2 uova fritte ad occhio di bue. Ricoprite con una seconda fetta di pane tostato spalmata di crema di formaggio. Aggiungeteci una buona birra o un ottimo bicchiere di vino e pensatemi con gratitudine!

Prego! non c’e’ di che!……………….

 

Annunci

la mia nuova avventura – my new adventure

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Sono stata via per molto tempo perche’ ho realizzato uno dei miei sogni (prima di arrivare a novant’anni con il rimpianto di non averlo fatto!).

Quello che vedete qui sopra e’ una piccola parte del negozio/ristorante che ho aperto insieme alle mie due “sorelle” (amiche) e a mio marito.

Cosa facciamo? Per prima cosa,serviamo pranzo e cena all’italiana, poi serviamo il te’ all’inglese, abbiamo libri,video,arredi e soprammobili che hanno a che fare con il cibo in ogni sua forma. Portiamo prodotti per la pelle che sono a base di vegetali e frutta e mai testati su animali. Abbiamo in mostra artisti locali di olio su tela, fotografia e acquerello. La nostra grande forza sono i prodotti che importiamo dall’Europa: il migliore te’ inglese (niente bustine solo te’ in foglie!), i conservati dalla Sicilia ( pomodori in salsa e secchi in olio d’oliva), le marmellate dalla Provenza, i saponi da Grasse, l’aceto balsamico di Modena, le spezie mediorientali, le cioccolate di Torino e Modica, gli oli d’oliva italiani, lo zafferano siciliano e cosi via. Solo prodotti che arrivano dal loro VERO territorio d’origine.Una menzione a parte per i vini e le birre che provengono dall’Italia e dalla Francia in maggioranza, con un occhio alle produzioni di piccole cantine per un prodotto eccezionale e ricercato.Gioielli fatti a mano, in ceramica,da Caltagirone. Bluse, pantaloni e abiti in puro lino dall’Irlanda e dall’India. In linea con il concetto di naturale e sostenibile.E i tavoli del ristorante sono in mezzo al negozio,come potete vedere dalla foto qui sopra.

Ecco, questa e’ la ragione per cui sono stata via per molto tempo. Lavoro tanto e per dare ali a questo progetto non ci sono abbastanza ore in un giorno. Ma mi piace. Mi piace vedere il viso delle persone che assaggiano le mie ricette, della gente che compra un olio siciliano e scopre di non aver mai saputo il vero sapore dell’olio d’oliva. Mi piace trasmettere il valore della qualita,’ italiana – europea o da qualunque parte del mondo essa provenga.

Ci chiamiamo TASTY VENUES ( le vie del gusto) e siamo a Brandon,Florida.

www.mytastyvenues.com

Allora, buona fortuna a noi e ricetta per voi!

dal nostro menu           ZITI RIGATI SUNNY SICILY  ( 4 )

350 gr di ziti rigati – 100 gr mandorle pelate – 100 gr pomodori secchi – 1 bicchiere medio di olio d’oliva – un mazzetto di basilico – uno spicchio d’aglio – sale e pepe- 2 cucchiai uvetta – 2 cucchiai pistacchi tritati

Fate bollire abbondante acqua salata e cuocete la pasta. Mentre cio’ avviene mettete nel bicchiere del frullatore  le mandorle e i pomodori secchi e tritate grossolanamente. Aggiungete poi i restanti ingredienti,meno uvettta e pistacchi, e frullate fino ad ottenere un pesto omogeneo.

Quando la pasta e’ pronta versatela in una zuppiera e condite con il pesto preparato aiutandovi anche con un poco di acqua di cottura, se necessario. Servite spolverizzando di pistacchi tritati e uvetta sultanina.

Formaggio assolutamente vietato, ma se non potete fare a meno di una copertura tostate del pangrattato e servitelo a parte, lasciando ad ogni commensale la liberta’ di dosarlo a piacimento.

 

Ben Ritrovati!

Tag

, , , , , , , , ,

colline

Un abbraccio affettuoso a tutti coloro che mi hanno sempre seguito e mai dimenticato!

Sono qui, impegnatissima, con una nuova avventura di cui vi parlero’ in dettaglio, e sempre piu’ passionale con la cucina e il cibo.

Grazie a chi e’ sempre restato in sintonia……………questo e’ l’inizio di una nuova era di questo blog.

Oggi per voi

Cooking Light: Good Mood Food, 6089801_FTBri

Insalata di Carote e Barbabietole    (4)

4 carote grandi – 4 barbabietole – 1 cipolla rossa di Tropea, media – una manciata di pistacchi salati e tostati – 4 cucchiai di olio d’oliva – 1 cucchiaio di succo di melograno (o altro frutto asprigno) – sale e pepe – 1 rametto di aneto – un pizzico di za’atar ( insieme di spezie medioorientali dove spiccano il sesamo, l’origano, il timo)

Tagliate a tocchi  le carote e le barbabietole, conditele con un po’ di olio e infornatele a 200 gradi per almeno mezz’ora. Quando saranno cotte lasciatele raffreddare e poi ponetele in un piatto di servizio. Unite la cipolla tagliata e fette sottili e poi condite con sale,pepe,aneto,za’atar,olio e melognano.

Spolverizzate di pistacchi  e servite con pollo o pesce alla griglia. Se aggiungete del formaggio, tipo la Feta Greca, e’ un perfetto piatto unico per l’estate.

A presto!

Analisi del 2015

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2015 per questo blog.

Ecco un estratto:

La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 25.000 volte in 2015. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 9 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.