Tag

, , , , , , , , , , ,

Durante gli anni che ho trascorso in Sicilia ho imparato a mangiare – e a preparare – molte pietanze non comuni nel resto d’Italia e che rispecchiano, negli ingredienti variegati, le varie dominazioni straniere che hanno attraversato l’isola. Spesso si trovano il dolce e il salato insieme che è proprio delle nazioni del basso Mediterraneo e anche un tocco di provenzalità, spagnoleria e grecialità ( sperando che mi lasciate passare con buon umore l’invenzione di queste parole!!) che racconta la grande Storia di questa terra.

A qualche ricetta ho apportato delle variazioni facendole così diventare mie e, spesso, sono state servite nel mio ristorante americano riscuotendo grande successo. Mi auguro che diventino anche vostre favorite…

NOTA: se non trovate il pesce spada sostituite con tonno,filetti di baccalà o sogliole. E se non vi piace il pesce, utilizzate petto di pollo o scaloppine di vitello, avendo cura di allungare la cottura di qualche minuto.

SPIEDINI DI PESCE SPADA     ( 4 persone )

12 fettine sottili di pesce spada ( o altro,a vostra scelta) – 3 limoni – mezzo bicchiere di olio d’oliva – 1 cipolla piccola a pezzetti – 2 spicchi di aglio – 2 cucchiai di capperi – 2 cucchiai di olive nere snocciolate – 2 cucchiai di succo di limone – 2 cucchiai di parmigiano grattugiato – (1 cucchiaio di uvetta – 1 cucchiaio di pinoli ) – 1 cucchiaio di prezzemolo tritato – 150 gr. di pangrattato – 1 uovo – foglie di alloro – 4 spiedini grandi ( se di legno, tenuti a bagno in acqua e limone fino al momento di usarli).

Mettete le fettine ( di pesce o di carne) tra due pezzi di pellicola trasparente e spianatele ( il pesce con il matterello e la carne con il batticarne) senza romperle. Pelate la scorza di 2 limoni a nastri corti e spremete il succo dai frutti.Mettete 2 cucchiai di olio in una padella e fate scaldare bene, poi unite la cipolla e gli spicchi d’aglio tritati e fate solo imbiondire. Spegnete e mettete in una terrina, unite i capperi,le olive a pezzetti,il parmigiano,il pangrattato e il prezzemolo (uvetta e pinoli, se vi piacciono). Aggiungete l’uovo e il sale e il pepe, e mescolate bene. Dividete il composto tra le fettine che avete preparato e arrotolate ciascuna a formare un involtino. Infilate gli involtini sugli spiedini ( 3 per spiedino) alternandoli con nastri di scorza di limone e foglie di alloro. Bagnate con il resto dell’olio mescolato al succo di limone e scegliete tra queste tre cotture:       1) Passate sotto il broil per 4/5 minuti per lato     2) Soffriggete in padella     3) Infornate a 200 gradi per 15 minuti con un po’ di vino bianco .   Servite con scorza di limone grattugiata  e prezzemolo tritato fresco.

Annunci