Tag

, , , , , , , , , ,

Letteralmente, la traduzione sarebbe “pane alle banane”, ma , detto così, fa arricciare il naso, specie a noi italiani che conosciamo un pane fragrante, croccante e per niente morbido. Il nome “bread”= pane deriva dal fatto che la forma in cui si cuoce questo dolce è la stessa in cui si cuoce il pane americano che noi conosciamo come pan carrè.

Il Banana Bread è un ottimo espediente per non buttare via le banane, neppure quando sono mature e annerite,impossibili da mangiare. Lo si consuma la mattina a colazione, come ottimo energetico naturale, ma anche al pomeriggio con il the, o come spuntino veloce e dolce.

Al suo interno si trovano tutte quelle buone cose che i dietologi oggi ci consigliano di consumare, come, per esempio, le noci. Lascio anche alla vostra fantasia di sostituire con altri frutti, o di aggiungere alle banane altri frutti nonchè pezzetti di cioccolato e altra frutta secca. E se non vi piacesse cuocere un “pane” potete sempre mettere l’impasto nella teglia muffins a fare dolcetti singoli.

Un ultima nota, vi consiglio di prepararlo il giorno prima per apprezzarne il gusto e la morbidezza che acquista dopo 24 ore.

BANANA BREAD

400 gr farina – 170 gr zucchero – 3 banane mature – 75 gr burro o olio d’oliva – 2 uova – 2/3 cucchiai latte – 50/70 gr noci tritate grossolanamente – un pizzico sale – 1 bustina lievito per dolci

Riscaldate il forno fino a 180 gradi e imburrate una teglia da plum-cake. In una terrina mescolate la farina,lo zucchero, il lievito e il sale. Aggiungetevi le banane ridotte a poltiglia con una forchetta, il burro sciolto(o l’olio) e il latte. Mescolate bene ed energicamente per qualche minuto e poi unite le uova.Mescolare ancora ben bene e poi ,in ultimo, aggiungere le noci tritate. Versate il composto nella teglia imburrata ( o nelle cavità dei muffins imburrate ) e cuocete per 50/55 minuti il “pane” e per una ventina di minuti i muffins. Fate raffreddare bene e conservate in pellicola trasparente.

Advertisements