Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Un menu a base di pesce, come vuole la tradizione che riprende quasi in replica la cena della vigilia di Natale, ma con qualche variazione che lo rende gustoso e interessante con accostamenti talvolta impensabili pur rivelandosi sorprendenti dal punto di vista gastronomico: lo zafferano con il pesce o la vaniglia con i pomodorini, per esempio, per una fine anno con un’impronta di novità…

ANTIPASTO DI ZUPPA DI PESCE ALLO ZAFFERANO   ( 4 )

1 fetta di pesce spada – 2 calamari – 4 spannocchie – 1 astice – 12 vongole veraci – 12 cozze – 12 lupini – 8 gamberi – aglio,olio d’oliva,prezzemolo – 10 steli di zafferano o due bustine – mezzo bicchiere vino bianco – una noce di burro – farina- una cipollina – 1 foglia di alloro – sale – acqua

In una pentola con acqua e sale, al momento del bollore, unite l’astice e dopo qualche minuto le spannocchie (o cicale). Fate cuocere non più di 5 minuti e poi togliete e fate raffreddare un poco per poterle aprire agevolmente e raccogliere le carni in una scodella. NON BUTTATE le carcasse che metterete in una pentola insieme alla pelle del pesce spada, con un cucchiaio di olio, un paio di bicchieri di acqua, un pizzico di sale, una cipollina,uno spicchio di aglio, una foglia di alloro: Fate cuocere a fuoco medio per una mezz’ora ottenendo un fumetto di pesce che passerete al colino e mettete in attesa.Pulite i calamari. Schiacciate un paio di spicchi di aglio e metteteli in pentola con 2/3 cucchiai di olio d’oliva.Fate solo imbiondire l’aglio e poi toglietelo, unite ora il vino bianco e il brodetto di pesce passato e lo zafferano, e fate cuocere qualche minuto. Unite quindi il pesce spada a pezzetti e i calamari pure a pezzetti e cuocete per una decina di minuti. Aggiungete le carni delle spannocchie e dell’astice, le cozze, le vongole e i lupini, e infine i gamberi. Coprite e cuocete finchè i frutti di mare siano aperti e cotti. Impastate una noce di burro con un cucchiaino di farina e fate rassodare un poco il brodetto (solo se volete, va bene anche senza). Servite caldo in ciotole individuali o in una grande zuppiera spolverando di prezzemolo tritato.

%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%

RAVIOLI DI BACCALA’ con salsa di pachino e vaniglia     ( 4 )

300 gr farina – 2 uova – 300 gr baccalà bollito – una patatina cotta – mezzo bicchiere latte – 250 gr pomodori pachino – una stecca vaniglia – aglio,sale,olio d’oliva,basilico – prezzemolo

Mettete in una pentolina uno spicchio d’aglio schiacciato, il baccalà a pezzetti con la patata a pezzetti e il latte, regolate di sale e fate cuocere per una quindicina di minuti. Togliete dal fuoco e fate raffreddare. Riducete in poltiglia con la forchetta, unendo un po’ di prezzemolo tritato, un cucchiaio di olio, sale e pepe. Mettete in attesa. Nel frattempo fate la fontana con la farina e al centro mettete un pizzico di sale e le uova. Impastate fino ad ottenere una pasta elastica. Stendetela con il mattarello e ricavate dei quadrati nei quali metterete un po’ dell’impasto di baccalà. Chiudete come i ravioli o come dei borsellini rassicurandovi della buona tenuta della chiusura. Mettete in attesa. In una padella fate imbiondire nell’olio d’oliva qualche spicchio d’aglio e poi unite i pomodorini a metà e la stecca di vaniglia. Regolate di sale e pepe e cuocete per qualche minuto soltanto. Alla fine scartate la vaniglia. Cuocete i ravioli in abbondante acqua salata e poi saltateli in padella con la salsa di pachino. Tritate il basilico e mescolatelo alla pasta.Servite subito.

%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%

GAMBERONI IMPERIALI AVOCADO E POMPELMO      ( 4 )

12 /16 gamberoni – 2 pompelmi rosa – 1 avocado maturo – olio d’oliva,sale,peperoncino 50 gr rucola – 1 bicchierino brandy e 1 di vino bianco – limone

Sbucciate al vivo i pompelmi e raccoglietene il succo,facendo poi delle fettine sottili. In una padella mettete qualche cucchiaio di olio e uno spicchio d’aglio e poi aggiungete i gamberoni per non più di 6 o 7 minuti. Togliete gamberoni e aglio dalla padella e unite il succo di pompelmo,il brandy e il vino bianco e fate cuocere per pochissimi minuti.Spegnete e unite una spolverata di peperoncino. Spellate i gamberoni. Sbucciate l’avocado, eliminate il nocciolo centrale e fatene fettine sottili che metterete in ciascun piatto come base spruzzandole di limone per evitare che anneriscano, sovrapponete i gamberoni e chiudete con una fettina di pompelmo. Sormontate con un po’ di rucola e bagnate con qualche cucchiaio della salsina preparata. Servite tiepido o freddo.

%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%

BARCHETTE DI SFOGLIA CON COTECHINO E LENTICCHIE     ( 4 )

8 barchette di sfoglia – 100 gr lenticchie – aglio – prezzemolo – olio -sale e pepe – 1 cotechino

E’ solo per l’augurio, ma non deve mai mancare dal cenone di fine anno!! Allora…. in una pentola mettete le lenticchie, un paio di cucchiai di olio, due spicchi d’aglio tritati finissimi, un po’ di prezzemolo tritato e tanta acqua per coprire di uno e due centimetri. Fate cuocere a fuoco basso finchè l’acqua si sia assorbita. Cuocete poi il cotechino secondo le istruzioni sulla confezione. Se avete tempo, fate le barchette di sfoglia ( o di briseè, o di frolla) – ma vanno bene anche quelle già pronte –  e poi mettete un po’ di lenticchie sul fondo di ciascuna barchetta e sormontate con una fettina di cotechino. Servite a fine pasto o a mezzanotte con lo spumante.

%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%

TIRAMISU

La ricetta del Tiramisu la trovate alla data del 1 Marzo 2010, post intitolato “Mark, mio marito”, segue link:

https://cinziamaria.wordpress.com/2010/03/01/mark-mio-marito/

%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%

Bene, tra un paio di giorni ci ritroviamo con il menu per il pranzo di Capodanno… mentre io mi appresto a cucinare e fotografare quello dell’Epifania e poi – spero – ci riposiamo un poco tra altri ritratti di persone a me care e relative ricette che continuano lo spirito di questo blog……A presto!!

Annunci