Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Halloween, la Festa dell’Indipendenza, il Ringraziamento sono tutte celebrazioni che non appartengono alla cultura italiana ma sono proprie del mondo anglosassone: ciò nonostante, da qualche anno si nota un interesse sempre maggiore per questi avvenimenti anche oltreoceano, nella vecchia cara Italia che, a pensarci bene, di tradizioni proprie ne ha da vendere. Non mi ha mai attratto Halloween così come non ho mai avuto alcuna predilezione per il Carnevale, del resto, e perciò in dissonanza con tutti i siti e i blog che parlano di streghe, dolci, maschere e paura, vi propongo oggi una delle tradizioni culinarie a stelle e strisce più golose: la patata arrostita, che detto così sembra niente, ma continuate a leggere e poi mi darete ragione.

Quello che son capaci di mettere sulle patate arrostite gli americani è semplicemente incredibile, anche se devo ammettere che ne escono fuori combinazioni molto interessanti e saporite. Ci potete trovare pancetta, formaggio, panna acida e cipolline, per esempio, oltre al fatidico burro con sale e pepe in quantità industriali.

 Ma anche fagioli stufati, o il chili sormontato dal formaggio spagnolo Manchego, oppure il roast beef spezzettato o le verdure ripassate al burro. O tutto insieme………

La ricetta di oggi vuole essere un omaggio a questo modo di cucinare le patate – che mi fa ricordare il braciere dei nonni dentro cui si mettevano le patate ad arrostire e poi si mangiavano caldissime con un pizzico di sale –  ma con un occhio alla leggerezza, che sostituisce il burro con l’olio d’oliva aromatizzato dal rosmarino,  e utilizza cipolle e funghi per un richiamo a questo autunno/inverno che ci fa desiderare cibi che soddisfano il palato con il loro aroma.

Scegliete delle belle patate grandi e allungate, lavatele benissimo con una spazzola e poi con una forchetta bucherellatele 4/5 volte. Riscaldate il forno fino a 190/200 gradi e mettetevi le patate anche solo sulla griglia. Lasciatele cuocere per un’ora e più, finchè saranno morbide quando le provate con la forchetta. Fatele raffreddare leggermente. Nel frattempo che le patate cuociono, spellate le cipolle e affettatele, mettetele in padella con l’olio d’oliva e il rosmarino e fatele dorare ma non bruciare, unite uno spicchio d’aglio, e i funghi tagliati e fettine e portate a cottura regolando di sale e pepe. Tagliate le patate nel senso della lunghezza ma senza separare le due metà, salatele e irroratele con l’olio al rosmarino e versate un po’ di composto di cipolle e funghi in ciascuna di esse. Ricoprite con del buon Emmenthal e passatele sotto il grill per qualche minuto. Se volete servitele con un cucchiaio di panna acida, ma non è assolutamente necessario.

… e poi ci sono anche serate che una patata arrostita è la cena più buona, economica e soddisfacente che esiste!

Fatemi sapere…

(NOTA: se non trovate la panna acida, fatela voi spremendo mezzo limone in una confezione da 250 gr di panna da cucina lasciata a scolare in un telo prima di aggiungere il succo di limone)

 

Annunci