Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Adesso che sono madre di due ragazze adulte, vorrei chiedere scusa a mia madre per essere ritornata tardi molte notti della mia gioventù.E per non aver compreso la richiesta e la serenità che uno squillo telefonico sa conferire.

Adesso che è sempre più difficile dimagrire, vorrei chiedere scusa ai miei fianchi per aver – troppo spesso – abusato di grassi e cibi pesanti e per aver compreso solo da qualche anno il valore del cibo semplice e naturale.

Adesso che il mio corpo comincia ad essere un po’ più esigente, vorrei chiedere scusa a tutti coloro verso i quali sono stata impaziente quando si muovevano con lentezza.

Adesso che esco con quanto di più comodo posso indossare e che con i tacchi non so più camminare, vorrei scusarmi con le ragazzine delle quali non comprendo lo stile e le “torture” a cui si sottopongono per essere alla moda.

Adesso che vado a guardare ogni momento le mie email in attesa di qualcuno che mi scriva, voglio scusarmi con tutti coloro ai quali non ho risposto subito per lettera o per telefono, e che magari attendevano solo una parola che illuminasse i loro giorni.

Adesso che so quanto è breve il tempo che abbiamo in questo mondo, vorrei chiedere scusa per ogni momento di impazienza che ho dimostrato e per ogni piccola occasione di compagnia che ho perduto.

Adesso che ho imparato quali sono le cose che vale la pena di perseguire, vorrei scusarmi con il mio cuore e con la mia mente per essere stata poco attenta e per aver dato importanza a quanto non ne aveva.

Adesso che ho compreso che il mondo, questo mondo, lo abbiamo solo in prestito dai nostri figli, vorrei scusarmi per aver comprato e poi  gettato via un sacco di cose che credevo fossero necessarie.

Ma ci sono cose che sono sempre state valide e che ancora lo sono: come scrivere, condividere, comunicare, sognare e, soprattutto, amare e stupirsi, ogni giorno. E, grazie al Cielo,ancora lo faccio.

Conoscevo il miracolo dell’amore, così come ogni bambino si innamora di qualcosa ogni giorno, e a 52 anni ancora il mio cuore è aperto alla meravigliosa sorpresa dell’Amore.Cosa di cui non mi scuso e che mi auguro rimanga con me per tutta la mia vita.

Come il cioccolato…………………………..

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

TART DI CIOCCOLATO

Per la base:200 gr noci tritate – 100 gr biscotti al cioccolato – 1 cucchiaio cacao amaro – 3 cucchiai zucchero di canna – 1 cucchiaio rum – 50 gr cioccolato fondente sciolto

Per il ripieno: 200 gr cioccolato fondente – 30 gr burro – 100 gr panna liquida – 100 gr mascarpone – 250 gr panna montata soda – 100 gr zucchero – 10 pistacchi salati per decorare

(dolce preparato in due tempi e senza cottura)

Ungete una teglia bassa con bordo ondeggiato. Mettete nel mixer le noci,i biscotti, la polvere di cacao, lo zucchero di canna e il rum. Mixate per pochi secondi e poi pressate questo composto nella teglia. Mettete in frigo per la notte.

Il giorno dopo togliete la teglia dal frigo e versate i 50 grammi di cioccolato sciolto sulla base. In un pentolino mettete la panna liquida, il cioccolato fondente e il burro e sciogliete amalgamando a fuoco dolcissimo. Quando avrete un composto liscio e omogeneo, togliete dal fuoco e fate raffreddare per qualche minuto.Unite poi il mascarpone e mescolate benissimo. Infine aggiungete la panna montata soda con lo zucchero e, dopo aver amalgamato il tutto, versate nella base preparata. In frigo per un paio d’ore e poi servite decorando ciascuna fettina di torta con un pistacchio salato.

( l’immagine iniziale proviene dal web : Fernando Botero, Donna in rosso)

Annunci