Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Come ogni mese di Marzo, si è svolta – qui a St Petersburg, Florida – la fiera del libro antico e da collezione, che è uno dei miei appuntamenti preferiti e a cui cerco di non mancare mai. Trascorro giornate intere tra i vari stand, perdendomi tra libri, stampe, dipinti, edizioni introvabili e, soprattutto, l’amatissima poesia in ogni lingua del mondo.

Quest’anno c’era anche uno stand europeo ed ho visto molte proposte italiane. A proposito, vi do un piccolo scoop : nel caso aveste la prima edizione del libro di Umberto Eco “Il nome della rosa” ( Settembre 1980), vi comunico che avete un piccolo tesoro; da queste parti quella particolare edizione è quotata circa $8,000. Sì, proprio ottomila dollari!

Nel frattempo, ho rimpinguato la mia biblioteca con qualche libro di poesia che cercavo da tempo e con altre pubblicazioni che hanno attratto la mia attenzione. Ora, non resta che trovare una serata tranquilla con una buona musica di sottofondo e qualcosa dolce da sgranocchiare, per godersi qualche momento di pura serenità……………

(il primo dipinto è di Vladimir Kush e il secondo è di Auguste Renoir )

%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%

SCONES AL CIOCCOLATO E MANDORLE      ( 8 – 12 )

700 gr farina – 250 gr zucchero – 1 cucchiaio lievito per dolci – 50 gr zucchero di canna – 1 scorza di limone grattugiata – un pizzico sale – 1/2 cucchiaino cannella – 150 gr burro freddo – 150 gr gocce cioccolato fondente – 100 gr lamelle mandorle – 130 gr panna liquida

In una terrina mescolate la farina con lo zucchero, il sale, la cannella, il lievito e la scorza di un limone grattugiata. Aggiungere poi il burro a pezzetti freddo e lavorare con le dita fino ad ottenere un composto sabbioso a cui unire le lamelle di mandorla e le gocce di cioccolato. Aggiungere infine la panna liquida e lavorare solo per il tempo necessario ad amalgamare il tutto. Riporre in frigo per mezz’ora e poi stendere in un cerchio alto un paio di centimetri. Tagliare il cerchio in spicchi e mettere in teglia ricoperta di carta forno. Spolverare di zucchero grezzo di canna e infornare a 190 gradi per 18 minuti.

Servire caldi con burro al miele………( ma anche freddi sono buonissimi, insieme a un bicchiere di latte!!!……e un buon libro, naturalmente…….)

Annunci