Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Vi ricordate i bei tempi del Carosello serale ? con le pubblicità che erano capolavori di cortometraggio e con quelle semplici frasi accattivanti che ancora rimangono con noi, come una specie di lessico famigliare che ci portiamo dietro, piccola componente della nostra esistenza.

Il titolo del post di oggi era la frase clou di una notissima marca di formaggi ( e molto altro) ancora sulla cresta dell’onda con i suoi prodotti. La prendo in prestito per proporvi  tre ricette ( ebbene sì ! non una, ma tre ricette!!!) che possano dare un poco di refrigerio anche al gusto e aiutarci a mantenere la forma fisica, visto che sono tutte proposte molto salutiste. Ma soprattutto che ci evitano i fornelli il più possibile….

***********************************************

Dalla California, Stati Uniti…..

LINGUINE AL PESTO DI AVOCADO     ( 4 )

350 gr linguine – 2 avocado – un mazzetto piccolo rucola – 10 foglie basilico – 1 spicchio aglio – 50 gr lamelle mandorle tostate –  1 mestolo acqua della pasta – 100 gr parmigiano grattugiato

Fate cuocere in acqua abbondante salata le linguine e, nel frattempo, mettete nel frullatore la polpa di avocado, la rucola, il basilico, l’aglio, sale e pepe e fate diventare tutto una crema aiutandovi anche con un mestolo di acqua della pasta. Quando le linguine saranno cotte e scolate, mescolatele con la salsina ottenuta e con metà del parmigiano. Servite poi con una spruzzata ancora di parmigiano e con lamelle di mandorle tostate.

(un piatto con la totale mancanza di burro o olio, ma che beneficia dei grassi buoni dell’avocado)

****************************************************

Dalla Thailandia…..

INSALATA DI RISO AI GAMBERI     ( 4 )

300 gr riso bollito – 100 gr piselli – 1 peperone rosso – 400 gr gamberi freschissimi – 3 carote grattugiate – 1 mango a pezzettini piccoli – 1 bicchiere aceto bianco – 2 limoni – sale, pepe, peperoncino – 2 cucchiai olio d’oliva

Questo piatto richiede almeno 12 ore di preparazione ( ma va bene anche la mattina per la sera). Preparate una marinata con l’aceto, i limoni a fettine e mezzo spremuto, il sale, il pepe e il peperoncino a seconda del vostro gusto, e poi immergetevi i gamberi spellati e il peperone rosso a cubetti. Ponete in frigo e lasciate marinare il più possibile. Dopo di che, in una terrina mettete i piselli (direttamente dal congelatore, ma se non vi piacessero crudi fateli saltare per qualche minuto in olio e cipollina), le carote grattugiate a grana grossa, il mango ( o anche una pesca o una mela o una pera o una prugna) e poi il riso. Condite con sale e olio e poi scolate i gamberi e il peperone e aggiungeteli alla insalata. Mescolate benissimo e poi servite.

( anche qui pochissimi grassi, il sapore si affida alle verdure e al lavoro della marinata)

********************************************************

Da Israele…..

COUS COUS ISRAELIANO      ( 4 )

250 gr cous cous israeliano ( se non lo trovate, vanno benissimo i corallini Barilla che sono la stessa misura) – 50 gr pomodori secchi sott’olio – 50 gr noci tostate – 50 gr olive nere o kalamata – 100 gr formaggio feta –  1 lattina di ceci bolliti -10 asparagi o 3 cipolline – olio d’oliva – sale e pepe – una spruzzata di limone

Cuocete il cous cous seguendo le istruzioni sulla confezione ( di solito è pronto in 10 minuti). Oppure cuocete i corallini e poi scolateli e raffreddateli. In una terrina mettete i pomodori secchi sott’olio tagliati a julienne, le olive tagliuzzate, le noci tostate leggermente e spezzettate, i ceci e il formaggio a pezzetti, gli asparagi bolliti o la cipollina a pezzetti. Unite poi il cous cous ( o i corallini) , salate e pepate e irrorate con qualche cucchiaio di olio d’oliva e una spruzzata minima di limone.Mescolate benissimo e ponete in frigo per qualche ora prima di consumare.

( una sorprendente scoperta il cous cous israeliano …..un piatto molto soddisfacente, sia così che condito come una pasta nostrana)

Annunci