Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ben ritrovati a tutti e un grande ringraziamento per esserci sempre stati, anche durante le vacanze, molto numerosi. Siamo riposati? pronti a ricominciare un altro anno? ….lo so, lo so, non è cosa facile riprendere le abitudini quotidiane ma mi sa proprio che dobbiamo riuscirci…

E’ un piacere essere di nuovo qui a condividere storie, emozioni, piatti ed esperienze che attraversano la vita di ciascuno di noi. Quest’oggi, tanto per riprendere il filo dopo le vacanze e mentre preparo un po’ di racconti e ritratti, vi propongo tre ricette che si intersecano tra loro come una sorta di arrivederci all’estate e benvenuto all’autunno. Fatemi sapere…

CESTINI DI SFOGLIA     ( 4 )

2 confezioni di pasta sfoglia – 1 melenzana – 2 peperoni rossi – 200 gr formaggio feta – 20 acini di uva bianca – olio d’oliva – sale e pepe – semi di papavero – basilico

Pulite la melanzana e senza sbucciarla tagliatene delle fette sottili alte quanto la lunghezza del vegetale. Mettetele sotto sale per una mezz’ora e poi sciacquatele e asciugatele. In una padella mettete qualche cucchiaio di olio d’oliva e friggete le fette di melanzane, mettendole poi a scolare su carta assorbente. Pulite e lavate i peperoni e fateli a listarelle, facendoli poi rosolare per qualche minuto, con sale e pepe e basilico, nella stessa padella della melanzana.

Stendete la pasta sfoglia e ricavatene dei rettangoli di 4cm x 8 cm e su ciascuno mettete un poco di peperoni, una fettina di melanzana, 2/3 chicchi di uva bianca aperti a metà e infine qualche briciola di formaggio feta. Fate delle striscette di pasta sfoglia e coprite a croce obbliqua le verdure (come in foto). Decorate con semini di papavero e infornate a 180 gradi per 15/20 minuti o finchè la pasta sia bella dorata. Servite con la prossima ricetta………..

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

FRITTELLE DI GAMBERI di Angela Piccola (in foto)

(così chiamata per distinguerla dalla sua cugina Angela Grande )

500 gr gamberi freschi sgusciati – 2 cucchiai formaggio grattugiato, preferibilmente parmigiano – 4 cucchiai pangrattato – 1 cucchiaio rosmarino tritato fine – sale e pepe – 2 uova

Mescolate tutti gli ingredienti tra loro(se il composto fosse troppo liquido aumentate il pangrattato e viceversa aiutatevi con un poco di latte) e poi friggete in abbondante olio prendendo il composto a cucchiaiate e adagiandole in padella con attenzione. Fate dorare e poi servite con i cestini di sfoglia.

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Pensare a Settembre è pensare all’uva, alla vendemmia, alle prime giacche, alla scuola che riapre… Una ricetta per una gelatina da spalmare sul pane o sui biscotti per una colazione sprint  in questo autunno che si avvicina, o per servire i formaggi in maniera diversa o, ancora per dare un tocco in più alle carni bollite o al pesce…

GELATINA DI CHIANTI  ( barattolo da 250 gr)

mezzo litro di Chianti ( o SanGiovese o altro buon vino rosso) – 50 gr di pectina di frutta – mezzo litro di miele – 1 cucchiaino di ottimo burro non salato

In una pentola mettete il vino e la pectina e lasciateli riposare per un paio di minuti. Poi mettete sul fuoco medio cominciando a mescolare per far sciogliere la pectina. Portate a bollore e poi unite il miele. Fate riprendere il bollore e aggiungete anche il burro. Cuocete per altri due minuti continuando a mescolare e poi togliete dal fuoco. Eliminate velocemente la schiuma che si sarà formata e mettete, CON ATTENZIONE, nel barattolo sterilizzato in precedenza, lasciando un cm dal bordo. Lasciate a temperatura ambiente per 30 minuti e poi chiudete ermeticamente mettendo in frigo il barattolo. Si mantiene per 3 settimane.

Annunci