Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

per dipingere79

 

Partire in tardo pomeriggio.A quell’ora del giorno in cui il sole annega nel mare e i suoi ultimi raggi ci colorano gli occhi emozionati. Siamo sempre andati all’avventura, senza pianificare nulla. Abbiamo parlato per ore o siamo stati in silenzio, la mia mano tra i tuoi capelli mentre guidi…Ci siamo raccontati la vita e i sogni, e ritrovati dentro alcuni pensieri comuni, ci guardiamo spesso, felici e perduti, mentre fuori borghi e campagne scorrono davanti ai nostri occhi…

Poi scende la sera e ci ricordiamo di mangiare e di cercare un posto per dormire, quasi annoiati che le abitudini di vita interferiscono con il nostro modo di volerci bene… troviamo sempre delle stanze che profumano di antico, che raccontano una storia, che diventano testimoni di questo intrecciare i nostri sguardi all’infinito…in qualche cittadina che poi diventa cara al nostro cuore…E poi scopriamo insieme gioielli nascosti dove gustare i cibi prelibati che soddisfano il tuo buongusto e la mia ricerca continua in questo campo………….

E’ sempre meraviglioso accompagnarti in giro per la vita……..ma in Francia ha un altro sapore!

**************************************************** 

capesante

 

 

ANTIPASTO DI CAPESANTE  ALLA PROVENZALE      ( 4 )

20 capesante ( o anche fasolare ) – 1 scalogno – 1 spicchio d’aglio – una manciata di prezzemolo fresco – 2-3 cucchiai di farina – sale e pepe – 4-5 cucchiai d’olio d’oliva – mezzo bicchiere di vermouth bianco – limone

Tritate lo scalogno, l’aglio e il prezzemolo. Mettete in una padella l’olio d’oliva e fatelo scaldare bene. Nel frattempo salate e pepate le capesante e spolveratele di farina. Quando l’olio è caldo mettete le capesante in padella a fatele dorare bene da entrambi i lati. Unite adesso gli aromi tritati e poi il vermouth ( o vino bianco). Terminate la cottura per qualche minuto e servite, sormontate dallo zest del limone, su una crema di melanzane o di fagioli cannellini.