Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

per dipingere50

” Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli,

ma non avessi l’amore,

sono come un bronzo che risuona

o un cembalo che tintinna.

E se avessi il dono della profezia

e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza,

e possedessi la pienezza della fede così da trasportare le montagne,

ma non avessi l’amore,

non sarei nulla.

E se anche distribuissi tutte le mie sostanze

e dessi il mio corpo per essere bruciato,

ma non avessi l’amore,

niente mi gioverebbe.

L’amore è paziente,

è benigno l’amore;

non è invidioso l’amore,

non si vanta,

non si gonfia,

non manca di rispetto,

non cerca il suo interesse,

non si adira,

non tiene conto del male ricevuto,

non gode dell’ingiustizia,

ma si compiace nella verità.

Tutto copre,

tutto crede,

tutto spera,

tutto sopporta.

L’amore non avrà mai fine”.

(Inno all’amore, San Paolo – dalla Prima lettera ai Corinti )

******************************************************

Pear and spice cake

TORTA DI PERE SPEZIATA

3 pere grandi – 7 cucchiai di burro (usarne due per imburrare la teglia della torta, 18 cm di diametro ) – 500 gr farina – 400 ml di latticello ( se non lo trovate, spremete mezzo limone nella stessa quantità di latte intero) – 250 gr zucchero – 1 cucchiaino estratto di vaniglia –  1 uovo grande –  mezzo cucchiaino ciascuno delle seguenti spezie tritate finissime: cannella, zenzero, noce moscata, chiodi di garofano – 1/2 cucchiaino di caffè istantaneo – un pizzico di sale –  1 bustina di lievito per dolci

Pre riscaldate il forno a 180 gradi. Imburrate bene la teglia della torta. Lavate le pere e scegliete se sbucciarle o no. In entrambi i casi, scartate il centro e fatene delle fette regolari per lunghezza con cui ricoprite il fondo della teglia. (questo è un dolce che si cuoce sotto-sopra).

In una terrina mescolate tutti gli ingredienti secchi ( farina,lievito,sale, spezie e caffè istantaneo). In un’altra terrina o nella planetaria, mettete lo zucchero e il burro e sbattete fino ad ottenere una crema leggera e soffice. Unite ora l’uovo e la vaniglia e mescolate bene. Cominciate ad unire la farina alternando con il latticello. Mescolate bene e poi ricoprite con l’impasto le pere in attesa nella teglia.

Infornate e cuocete per un’ora o finchè la prova stecchino non vi dice che il dolce è pronto. Togliete dal forno e fate riposare su una gratella. Poi, con estrema cautela e una lama di coltello passata tra torta e teglia, liberate il dolce facendolo appoggiare sottosopra su un piatto di servizio.

Potete servire con zucchero a velo, ma vi propongo anche una glaze da versare sopra.

In un pentolino mettete due cucchiai di burro, 1 di acqua e il succo di mezzo limone. Fate sciogliere e poi unite 5-6 cucchiai di zucchero di canna grezzo. Fate bollire una volta soltanto e togliete dal fuoco. Unite ora uno o due cucchiai di latte o panna e mescolate bene. Versate subito sulla torta e fate assorbire bene prima di tagliare il dolce a fette.

Advertisements