Tag

, , , , , , , , ,

Natale2015

Tanti auguri………..possa il Vostro cuore essere colmo di serenità, generosità e amore, in ogni giorno della Vostra vita.

Annunci

Storie di gatti e di crostate………….

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Quello a sinistra si chiamava Natalino perchè era arrivato poco prima del Natale 1999 insieme ai suoi fratellini Pasqualino (quello che dorme) e Lucia, la gatta nera in primo piano. Ce n’è anche un’altra che si chiama Cali ed è di tutti i colori. I tre fotografati qui sopra se ne sono andati in pochissimo tempo l’uno dall’altro: Pasqualino e Natalino ad Agosto e Lucia a fine Ottobre. Si ha un bel dire che sono “solo” animali, che ormai avrei dovuto farci il callo, che almeno hanno avuto una vita felice invece di stare in strada. Continuo ad accorgermi che alla morte non ci si abitua mai, animali od umani in ugual misura. Sono sempre pezzetti di cuore che si spengono, è una pioggia interiore che bagna la migliore intenzione di serenità e di sole. Mi mancano come mi manca mio padre e come mi mancano quelli che se ne sono andati prima di loro. Io e Cali ci guardiamo in giro molto spesso perchè ci sembra che siano ancora qui…ed io mi ritrovo a consolare questa piccola, fragile gattina che non ha più punti di riferimento con cui dormire o giocare. Lei mi guarda e non comprende perchè io non gli restituisco i suoi fratelli andati dal veterinario nel trasportino e mai più tornati a casa……..E’ dura essere un umano, a volte.

*****************************************************************

Crostata pere e frangipane

Crostata di pere e crema frangipane      (8)

Per la frolla: 300 gr farina – 150 gr burro – 100 gr zucchero a velo – 2 tuorli d’uovo – un pizzico di sale – qualche cucchiaio di acqua gelata (se necessario)

Per la crema frangipane: 100 gr farina di mandorle – 1 tuorlo – 100 gr burro morbido – 120 gr zucchero – 30 gr farina

In più: 4 pere non troppo mature – 100 gr zucchero – 2 cucchiai di vaniglia – una tazzina da caffè piena di acqua

Pelate le pere e fatene fettine regolari dai quarti a cui avrete tolto i noccioli interni. Tenete le fettine in acqua acidulata per evitare che anneriscano.Portate ad ebollizione l’acqua e i 100 gr di zucchero e la vaniglia, fate bollire un paio di minuti e poi spegnete il fuoco. Unite a questo sciroppo le fettine di pere e mescolate ogni tanto mentre si raffreddano.

Mettete nella planetaria di un mixer la farina, lo zucchero a velo, il sale e il burro a pezzetti piccoli e ben freddo. Lavorate velocemente finchè risulti un composto sabbioso, poi aggiungete i tuorli e – solo se l’impasto fosse troppo secco – qualche cucchiaio di acqua gelata, uno per volta.

Stendete la pasta in una sfoglia di uno spessore di mezzo cm e foderate una teglia per crostate. Quando pronta bucherellate il fondo della sfoglia con una forchetta e fate riposare in frigo mentre preparate la frangipane.

Mettete zucchero e burro morbido nella planetaria e cominciate a lavorarlo, unite poi il restante tuorlo e poi aggiungere le due farine mescolando bene.

A questo punto stendete la crema frangipane sulla pasta bucherellata e poi aggiungete le fettine di pere sgocciolate dallo sciroppo di zucchero in maniera che si sovrappongano leggermente una all’altra e formando una composizione gradevole.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° e in modalità ventilata per 30 minuti ( 45 minuti a forno statico).

PICCOLA NOTA: lo sciroppo di zucchero avrà acquisito l’aroma delle pere.Usatelo nel tè, nell’acqua, o solo per farcire una torta. Si mantiene in frigo per almeno 2 settimane.

 

Stagioni…………………

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

per dipingere14

Giorni, settimane e mesi trascorrono come se volassero…..non fai in tempo a trattenere un’emozione che è già domani……………è già pioggia, fresco, vetrine che si accendono e colori che diventano più caldi………….è già corsa……….è già passato…..

E allora ricordiamola l’estate……………….

****************************************************************

spaghetti al tonno marinato

SPAGHETTI AL TONNO MARINATO  ( 4 )     a gentile richiesta…………

300 gr tonno fresco – 350 gr spaghetti – 1 bicchiere vino bianco –  2 scalogni – 1 foglia di alloro – 200 gr pomodori datterini – 5 cucchiai olio d’oliva – una manciata di pistacchi tritati – qualche foglia di menta

 Mettete il tonno in una pentola con il vino bianco, mezzo bicchiere di acqua, sale e grani di pepe, la foglia di alloro. Fate cuocere a fuoco moderato per 5 minuti dall’inizio del bollore. Spegnete, fate raffreddare e tagliatelo a cubetti.

In una larga padella mettete l’olio d’oliva, gli scalogni affettati sottili e fate imbiondire. Unite poi i datterini tagliati a metà e regolate di sale e pepe. Dopo 10 minuti unite il tonno e spegnete il fuoco.

Cuocete gli spaghetti al dente (riservando un po’ di acqua di cottura) e un minuto prima della cottura scolateli e uniteli alla padella con il tonno. Saltate il tutto anche con l’acqua di cottura e poi servite con una spolverata di pistacchi e le foglioline di menta a decorare.

voglia di mare………..

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

mare4 monet

…………………ma visto che il lavoro non consente, allora preparo qualcosa che mi fa pensare al mare, alle vacanze, alle cene con gli amici, alle notti calde, insomma all’estate…………

**************************************************

crab cakes

FRITTELLE DI POLPA DI GRANCHIO      ( 4 )

300 gr polpa di granchio – 1 uovo grande – 100 gr panko o pangrattato o pane raffermo sbriciolato – 1 cucchiaio di maionese  – 1 peperone rosso tagliato a quadrettini piccolissimi – 2 cipolline novelle tagliate a rondelle – sale e pepe – una manciata di prezzemolo tritato – 1 spicchio d’aglio tritato – la scorza di un limone grattugiata –  olio di semi per friggere

In una terrima mettete il pane, tutte le erbe, la maionese, l’uovo e mescolate benissimo amalgamando il tutto. Aggiungete in ultimo la polpa di granchio e mescolate il composto.

Formate ora delle crocchette che passerete nel pangrattato prima di friggerle in olio bollente finchè saranno dorate.

Servitele con un’insalata di riso e spicchi di limone.

Buon Appetito!

serenità………………

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

per dipingere128

Per secoli, poeti e filosofi hanno parlato del desiderio universale di serenità – di quei momenti tranquilli quando il turbinio della vita rallenta abbastanza da darci la possibilità di focalizzarci sulle benedizioni presenti nella nostra vita.

L’era elettronica ci ha reso possibile fare sempre di più, sempre più velocemente. Ma, allo stesso momento, il nostro bisogno di un equilibrio tra lavoro e piacere, azione e riflessione, non è diminuito per nulla. Infatti, proprio perchè la vita moderna è così colma di stress e preoccupazioni, il nostro bisogno di serenità è aumentato.

La serenità significa un milione di cose diverse per un milione di persone diverse: un momento con un bambino, la soddisfazione di un lavoro ben fatto, una chiacchierata con un vecchio amico, un po’ di tempo trascorso con se stessi……Eppure, fondamentalmente, è la stessa cosa per tutti , la necessità di uno spazio temporale ininterrotto durante il quale possiamo apprezzare il mondo intorno a noi ed ascoltare il mondo dentro di noi.

Personalmente, se non sono in giro a fare foto come quella qui sopra ( sempre più raramente, ormai), sono sicuramente in cucina a preparare delizie che mi rasserenano parecchio……..

***********************************************************

apricot and raspberries bread pudding

BUDINO DI PANE, ALBICOCCHE E LAMPONI     con un tocco di pistacchi     ( 8 )

8-10 albicocche – 100 gr zucchero – 50 gr di burro – 2 cucchiai di Amaretto di Saronno – 4 uova – 1 cucchiaio di vaniglia – 300 ml di panna – 300 ml di latte – 8 fette di pane – una tazza di lamponi – 3 cucchiai di pistacchi sbriciolati

Pre riscaldate il forno a 160 gradi ( 150 se ventilato). Imburrate una teglia da forno in vetro o ceramica.

Lavate ed aprite a metà le albicocche scartando il nocciolo interno. Fatele a pezzetti piccoli e metteteli in una terrina con metà dello zucchero e il liquore a macerare.

In un’altra terrina mettete le uova, lo zucchero e la vaniglia e mescolate bene finchè sia pallido e cremoso. Aggiungete la panna e il latte e mescolate ancora.

Passate il tutto attraverso un setaccio fine.

Tagliate le fette di pane a pezzetti e metteteli nella teglia imburrata. Versatevi sopra la frutta macerata e i lamponi, Sul tutto versate il composto di uova e latte e panna. Lasciate riposare per 15 minuti.

Mettete la vostra teglia dentro una teglia più grande e intorno versate dell’acqua calda fino a metà altezza. Infornate con molta attenzione. Cuocere per 25-30 minuti.

Servite il budino a temperatura ambiente dopo averlo spolverato con i pistacchi sbriciolati. Se vi piace, spolverate anche con zucchero a velo e servite con panna fresca montata.